Profumi

Fragranze che accendono emozioni

Apre le narici con irruenza, raggiunge in un istante la testa per riattivare i ricordi e scende al cuore per scaldare le emozioni. Il profumo è un messaggero di emozioni positive […]
Le fragranze hanno un effetto subliminale. «Sceglierle comunica emotivamente come si percepisce il destinatario del regalo. Così, chi le riceve, può farsi un’ opinione su c o m e v i e n e “interpretato” da quella persona. In sintesi, un linguaggio in codice costruito su sensazioni e stati d’ animo», spiega Umberto Borellini, cosmetologo e psicologo, università Tor Vergata di Roma. È uno scambio molto sottile che si gioca attraverso i canali olfattivi e la percezione, totalmente individuale ed evocativa, che ogni essenza ha in chi la indossa. I recettori olfattivi sono in diretta connessione con il sistema limbico, la zona cerebrale che “gestisce” le emozioni, i piaceri ma anche la memoria. «Non c’ è aroma che non rimandi la mente a un’ esperienza passata, positiva o negativa che sia, che segue la rievocazione inconscia della sensazione, gradevole o sgradevole, registrata nella memoria», osserva Laura Tonatto, “naso” tra i più celebri al mondo. Per questo, la gradevolezza o meno di un bouquet è molto soggettiva e, solitamente, ogni donna e ogni uomo sanno istintivamente cosa scegliere, provando e riprovando sulla propria pelle (che con il proprio odore naturale modifica in parte l’ odore) il profumo più adatto a rappresentarla. Più difficile, ma non così arduo, sostituirsi in questo compito. «Valutare la fragranza sulle apposite cartine, che costituiscono un mezzo “neutro” e non su se stessi. E pensare, mentre la si annusa, a chi dovrà indossarla, in una sorta di transfer empatico: per esempio, per una donna che tende ad accentuare il proprio sex appeal si addicono i profumi ambrati o orientali, con legni, patchouli e petali freschi. Se il dono è pensato per chi predilige i look tradizionali meglio evitare le composizioni troppo “intense” e dirigersi verso le composizioni fresche e fiorite espresse, per esempio, da gardenia, iris, orchidea, dai legni delle foreste nordiche, come betulle, cipressi o da frutta come il melograno. Una persona dinamica o sportiva, invece, di solito apprezza le note frizzanti e agrumate, come quelle di bergamotto, mandarino verde, arancia amara», suggerisce Borellini. Una volta acquistato o ricevuto in regalo il profumo, attenzione anche a come si indossa. «Va spruzzato su un punto venoso, che essendo più caldo rispetto ad altre parti del corpo ne favorisce la dispersione», conclude Laura Tonatto.

Claudia Bortolato – La Repubblica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...